SI, in generale qualunque documento analogico a rilevanza fiscale – come le note spese e i loro giustificativi – può essere dematerializzato e successivamente distrutto.

I documenti analogici possono essere quindi legittimamente sostituiti da documenti informatici. E’ questa la risposta che è stata fornita dall’AdE all’interpello 403 del 9 ottobre 2019. Nell’interpello è stato inoltre chiarito che “per quanto attiene alla modalità di conservazione della nota spese caricata a sistema come documento informatico, il contribuente può scegliere di conservare digitalmente la nota spese generata come documento informatico, materializzarla e conservarla su supporto analogico.

E’ stato precisato inoltre che la distruzione dei giustificativi analogici delle note spese è consentita solo dopo il perfezionamento del processo di conservazione.

© 2016 P&A Piacentini & Asoociati

logo-footer